Vai al contenuto


Foto
- - - - -

The Anti-Social Movement - "Le Parole sono Importanti"

società

  • Per cortesia connettiti per rispondere
11 risposte a questa discussione

#1 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 29 ottobre 2020 - 07:13

Gentile Pubblico, una personale visione sul mondo virtuale ai tempi del 2020.

 

Brevemente, vi anticipo che si parlerà di Social Network e la loro integrazione nella vita reale, che la mia è una visione in contrasto con le attuali abitudini sociali più diffuse e che ho scelto questo forum per la profondità che ha dimostrato in passato (piuttosto che crearne uno nuovo). Non ho intenzione di catturare la vostra attenzione con metodi da "accalappia-like" ma se è anche voi siete annoiati e/o stanchi dell'attuale situazione del mondo virtuale allora questa è una breve lettura per voi.

 

Non serve perdersi in chiacchiere nel commentare il mondo dei social network più diffusi, quelli che tutti usiamo: è già stato largamente affrontato, come tema, persino dai primi sviluppatori degli stessi (vedi "The Social Dilemma"). "La volpe che non arriva all'uva dice che è acerba"? No, ci lavorano ancora.

Il social network è il discendente diretto del forum nella catena evolutiva della community digitale, nasce per semplificare ancor di più la comunicazione tra persone distanti fisicamente e ancor di più per incentivare le nuove connessioni fra individui che non si conoscono: sulla base di interessi comuni, comuni adesioni a correnti di pensiero, etc etc.

A tal proposito sono stati sviluppati sistemi sofisticati di "matching" dell'utenza, molto utili per altro. Ti piacciono i Beatles? Potresti conoscere queste persone, piacciono anche a loro, o iscriverti a questo canale che ne parla, o seguire questo utente che tiene una rubrica sulla musica anni 60. Questi consigli del software sono stati, in un primo momento, grandemente utili all'utenza che ha stretto nuovi rapporti (o ne ha riallacciati altri) sulla base dei suoi interessi. Ma il computer è macchina fredda e, per quanti algoritmi gli si possano impostare, non distingue le informazioni, per lui sono tutte allo stesso livello. Ecco che YouTube, nello stesso modo in cui mi propone band simili a quelle di mia preferenza, mi propone anche video a tema politico dello stesso "colore" di quelli che ho già visto, mettendo in fondo alla coda quei pensieri che potevano contrastare il mio pensiero, sfavorendo così il mio processo evolutivo in materia, consolidando il mio pensiero ancor di più senza preoccuparsi di dire "hai pensato anche...". Ecco che Facebook mi consiglia per lo più persone che la pensano come me, con i medesimi risultati. Un complotto mondiale? no, non credo. Semplice disinteresse, a nessuno interessa criticare il cliente, piuttosto si preferisce un atteggiamento accondiscendente e questa, questa è la nuova frontiera di "il cliente ha sempre ragione". 

 

Ma siamo clienti? Non lo so. Siamo utenti, questo lo sappiamo. Avremo tutti notato un "piccolo" aumento della pubblicità nei nostri servizi gratuiti quali social network e piattaforme di scambio e la cosa non deve sorprendere: se non paghi il prodotto, il prodotto sei tu. Qualcuno, del resto, dovrà pur pagare per tenere in piedi la piattaforma che ci consente di dire a 1500 "amici" contemporaneamente "guardate, ho comprato una macchina nuova!!".

 

Ma il prezzo, però, chi lo sta pagando davvero?

In un mondo dove ascoltiamo per lo più pareri in accordo con il nostro, in cui lo scambio di opinione è viziato dalle logiche di marketing, in cui le nostre opinioni sono vincolate ai 160 caratteri di Twitter, dove scrivere un messaggio lungo è scomodo perchè scriviamo da smartphone, chi è che si ritrova il conto in banca svuotato? 

Il dibattito. La crescita. L'Umanità (inteso come sentimento). Ecco chi paga davvero, eccolo il prezzo.

 

Sia chiaro, sono un nativo digitale e sono fermamente convinto che una piattaforma di scambio comune come internet sia UNA BENEDIZIONE.

E' proprio per questo che non posso non prendere le distanze da una forma di comunicazione distorta e viziata come quella che riscontro nell'utilizzo comune dei social network.

Si, ci sono delle eccezioni. Si, l'esperienza di molti non è questa. Si, si, si. Lo so. Ma quando si ragione nell'ordine di 2 miliardi di persone (stima delle persone usano quotidianamente i social), l'opinione di 100.000 conta quanto quella di una persona in un aeroporto.

 

Cosa propongo? Ad oggi niente, vorrei scambiare opinioni con qualcuno, non so nemmeno se potremo mai attuarle ma è chiaro che già solo discuterne può consentire a queste idee di viaggiare ben oltre il mio divano, dove spesso mi intrattengo a discutere anche di questo. 

Invito piuttosto te, gentile lettore/lettrice a unirti a questo dibattito e ad altri ancora su questo e su altri forum. Si, lo so, può sembrare un passo indietro, ma se anche tu pensi che abbiamo sbagliato strada, se anche a te quella forma di comunicazione non basta più, sia che si parli dei grandi problemi del mondo o dei problemi della tua vita personale, delle gioie, dei progetti che hai, allora capirai che un ambiente dove è possibile esprimersi pienamente senza che nessuno giudichi il tuo messaggio un "papiro egizio troppo lungo da leggere" e dove le persone che commentano hanno tutte pari diritto di vedere il tuo post, senza che questo traffico sia regolato da un algoritmo, è un ambiente di dialogo migliore.

 

E torno a ripetere, ho scelto questo forum per quello che questo forum era prima che tentassimo tutti nuove vie, ma ce ne sono tanti, e tanti spero ne verranno. Non è questo l'unico topic dove discuterne, sarei felice al solo pensiero che altri ne nascono altrove, che si parli anche d'altro, che si torni a pensare a internet come un ambiente e non un servizio. Condividerò con chi potrò il link di questo post, e ti invito a fare altrettanto.

 

Concludo ricordando che queste sono le mie personalissime opinioni e che non mi ergo a portatore di verità, ma anche a questo ci siamo disabituati: dire la propria è un diritto, come è un dovere non ergerla a unica verità possibile. Ma il linguaggio "sintetico", spesso, ci ha imposto un lessico fuorviante il tal senso.

 

Saluti a tutti, vecchi e nuovi di queste pagine.

Saluti a te, che hai letto fin qui, in controtendenza con l'ultimo decennio.

 

Aster



#2 Ruk 2

Ruk 2

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 30 ottobre 2020 - 10:16

...E' bello leggere che non sono solo al mondo...  :D

 

...Condivido in gran parte il tuo discorso... Ho odiato i social dal momento in cui hanno emesso il loro primo vagito...

 

...Non ho mai avuto un profilo Facebook, Instagram, Twitter ed altre diavolerie del genere... Sono in soli due gruppi chat Whatsapp: quello di TPC (peraltro da poco tempo) e quello dei compagni di classe alle elementari...

 

...Ecco, questo secondo gruppo è interessante... Nessuno scrive niente, ma quando qualcuno compie gli anni quella con la memoria più pimpante scrive il primo "Auguri a Tizio" e di conseguenza altre 20 persone inseriscono la medesima frase adornata da faccine di giubilo, poi silenzio fino al prossimo compleanno...

 

...Siamo cresciuti assieme ma oggi non abbiamo più nulla da dirci... Triste, vero?...

 

...Abbiamo interessi diversi probabilmente, ed ognuno è andato a cercare altrove (quasi esclusivamente sui vari social network) persone che condividano le loro passioni e le loro idee... Il motivo? Principalmente credo sia la mancanza di tempo... Quando tutti nel gruppo di persone che frequenti hanno la stessa opinione l'argomento si esaurisce in fretta e si può passare al tema successivo rapidamente...

 

...Nessuno ha più voglia di creare un dibattito vero ed intenso su qualsivoglia argomento, perché per snocciolare tutte le sfaccettature è necessario investire tempo e controbattere ad ogni tesi avversa...

 

...Ci siamo creati tanti ruoli nella nostra vita, più o meno utili... E gestirli tutti è difficile e dispendioso... Abbiamo scelto di sacrificare il confronto in nome della velocità di pensiero e di parola... Quantità a discapito della qualità...

 

...Ok, quindi che fare?... Nulla, siamo su un'autostrada sulla quale non è possibile l'inversione di marcia... Possiamo uscire allo svincolo che più ci aggrada, ma ci troveremo soli su un sentiero impervio... Tutti gli altri seguiranno la via principale, quella asfaltata e facile da percorrere...

 

...Ma va bene così, mi sono arreso all'evidenza di ciò che ci circonda... Non credo sia fattibile riesumare qualcosa che è morto da tempo... E' un peccato ovviamente, gli argomenti di questi tempi non mancherebbero di certo, ma coloro che la pensano in modo differente quasi sicuramente non "perderanno" tempo con noi e creare un dibattito in cui ci diamo ragione a vicenda non è utile a nessuno...

 

...Ci ritroviamo come anziani di fronte ad un cantiere a provare a dare indicazioni agli operai su come si costruisce una casa, nella migliore delle ipotesi verremo sfanculati, nella peggiore finiremo cementati in un muro portante per poi essere cercati dai parenti su Chi L'Ha Visto...

 

...Direi che non è il caso, ma mi ha fatto comunque piacere rispondere al tuo interessante post...



#3 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 30 ottobre 2020 - 11:43

Ruk, fermo restando che rispetto il tuo pensiero, l'esortazione che ho proposto è al contrario di quanto hai scritto:

il punto non è riuscirci, il punto è iniziare. Fallire? può darsi, viste le premesse è l'ipotesi più probabile, ma c'è un solo valido motivo a lasciare perdere: "non mi va".

Questa è l'unica frase degna di interesse quando non si vuole iniziare un percorso, uno qualsiasi.

 

Ma questa è solo la mia opinione, quella che perseguo poi.

Ha fatto piacere anche a me leggerti e vedere una piccola scintilla di conversazione :D

Del resto...i fuochi si accendono così ;)



#4 Gassosa

Gassosa

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 10 messaggi
  • LuogoItalia, da qualche parte.

Inviato 19 novembre 2020 - 12:10

inizio a specificare che ti parlo da stronzetto della gen z.

ho iniziato a frequentare internet nel 2015, addirittura ancora prima in realtà avevo un account facebook, lo frequentavo abbastanza, in realtà stavo letteralmente lì solo per giocare a dragon city. yes.

 

ma poi ho sentito l'esigenza di iniziare a cercare, di cazzeggiare con google, e la prima cosa che sono mai andato a cercare erano i trucchi per gta liberty city stories per psp. ero un bambino e mi accontentavo con poco, ah, bei tempi. vabbè la faccio corta che credo che stia andando troppo fuori contesto. passano gli anni e fortunatamente cambio di mentalità ed inizio ad utilizzare instagram effettivamente come tutti. pubblico foto, storie etc. (ultimamente ho tolto tutto perchè tipo nulla mi rappresentava), facebook ormai l'ho abbandonato e twitter mai usato; l'avevo sempre etichettato come il luogo per i falsi intellettuali, sai com'è quei c***o di tweet da "160 caratteri" (e non) con quell'ortografia così perfetta e quel font così moderno e chi avrebbe mai le palle o la voglia di criticarlo.

 

ora; perchè sono qui a caso in un forum, insomma, la prima ed unica volta che abbia mai avuto un approccio con esso sarà stato tempo fa per guardarmi illegalmente gli episodi di detective conan quindi perchè sono qui?

beh nostalgia. ho iniziato a sentire nostalgia per il passato, quel passato che però non avevo mai vissuto; conoscendo già cloro su youtube e scoprendo il suo sito mi sono iscritto a questo forum ed ho voluto anche pubblicare qualcosa. ma alla fin fine si, ho fatto qualcosina ma nessuno sembrava vivo e quindi ho smesso di darci un occhiata.

ho segnato il forum nella barra dei preferiti così che non me ne sarei dimenticato praticamente dell'esistenza.

 

ora. a che c***o è servito tutto sto papiro fuori contesto, credo per specificare il fatto che ci sono nato nel mondo dei social di oggi e lo vivo appieno, in tutto e per tutto, e vedendo quello che hai scritto mi hai fatto rendere conto di effettivamente dove mi sto trovando.

la sintetizzazione del lessico e la mancanza di argomenti ed argomentazioni che non rispecchiano le nostre idee non ci ha reso altro che pigri.

ed è un male e lo capisco perfettamente; ma a noi (e per noi intendo la mia generazione) ci sta bene così. ci siamo nati con ciò e non troviamo un senso tornare in dietro perchè non ci interessa "complicarci" le cose.

vallo a beccare quel cretino che invece di dire "che c***o stai dicendo s*****o ti fucilo la famiglia" scrive una critica con argomentazioni varie; e che non ci conviene, non trarremmo apparentemente nessun beneficio nel spostarci in queste cose "lente" e difficili da orientarsi, stiamo comodi così.

 

ringrazio la mia nostalgia per avermi postato in questo forum; mi piace sentire opinioni ,diverse o non, possono cambiare completamente, aggiungere o anche rimuovere qualcosa al tuo pensiero, un po' come leggere un libro, come se ne avessi mai letto uno poi.


Gassosa.


#5 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 19 novembre 2020 - 12:26

inizio a specificare che ti parlo da stronzetto della gen z.

ho iniziato a frequentare internet nel 2015, addirittura ancora prima in realtà avevo un account facebook, lo frequentavo abbastanza, in realtà stavo letteralmente lì solo per giocare a dragon city. yes.

 

ma poi ho sentito l'esigenza di iniziare a cercare, di cazzeggiare con google, e la prima cosa che sono mai andato a cercare erano i trucchi per gta liberty city stories per psp. ero un bambino e mi accontentavo con poco, ah, bei tempi. vabbè la faccio corta che credo che stia andando troppo fuori contesto. passano gli anni e fortunatamente cambio di mentalità ed inizio ad utilizzare instagram effettivamente come tutti. pubblico foto, storie etc. (ultimamente ho tolto tutto perchè tipo nulla mi rappresentava), facebook ormai l'ho abbandonato e twitter mai usato; l'avevo sempre etichettato come il luogo per i falsi intellettuali, sai com'è quei c***o di tweet da "160 caratteri" (e non) con quell'ortografia così perfetta e quel font così moderno e chi avrebbe mai le palle o la voglia di criticarlo.

 

ora; perchè sono qui a caso in un forum, insomma, la prima ed unica volta che abbia mai avuto un approccio con esso sarà stato tempo fa per guardarmi illegalmente gli episodi di detective conan quindi perchè sono qui?

beh nostalgia. ho iniziato a sentire nostalgia per il passato, quel passato che però non avevo mai vissuto; conoscendo già cloro su youtube e scoprendo il suo sito mi sono iscritto a questo forum ed ho voluto anche pubblicare qualcosa. ma alla fin fine si, ho fatto qualcosina ma nessuno sembrava vivo e quindi ho smesso di darci un occhiata.

ho segnato il forum nella barra dei preferiti così che non me ne sarei dimenticato praticamente dell'esistenza.

 

ora. a che c***o è servito tutto sto papiro fuori contesto, credo per specificare il fatto che ci sono nato nel mondo dei social di oggi e lo vivo appieno, in tutto e per tutto, e vedendo quello che hai scritto mi hai fatto rendere conto di effettivamente dove mi sto trovando.

la sintetizzazione del lessico e la mancanza di argomenti ed argomentazioni che non rispecchiano le nostre idee non ci ha reso altro che pigri.

ed è un male e lo capisco perfettamente; ma a noi (e per noi intendo la mia generazione) ci sta bene così. ci siamo nati con ciò e non troviamo un senso tornare in dietro perchè non ci interessa "complicarci" le cose.

vallo a beccare quel cretino che invece di dire "che c***o stai dicendo s*****o ti fucilo la famiglia" scrive una critica con argomentazioni varie; e che non ci conviene, non trarremmo apparentemente nessun beneficio nel spostarci in queste cose "lente" e difficili da orientarsi, stiamo comodi così.

 

ringrazio la mia nostalgia per avermi postato in questo forum; mi piace sentire opinioni ,diverse o non, possono cambiare completamente, aggiungere o anche rimuovere qualcosa al tuo pensiero, un po' come leggere un libro, come se ne avessi mai letto uno poi.

 

secondo me, caro Gassosa, stai avanti più di quel che credi.

e secondo me, caro Gassosa, se ci fossero più Generazione Z (che da buon '92 per me sarà sempre un nome che parla di Dragon Ball) come te, ci sarebbe un futuro migliore.

 

Comunque, caro Gassosa (questa formula mi piace), se ti fa piacere ripopolare il vecchio mondo che ammette più di 160 caratteri, e contestualmente crearne uno nuovo dove l'hashtag non fa il monaco, siamo lieti di accoglierti. C'è un castello qua, siamo in due, cominciamo a ristrutturarlo come San Francesco, che prende e si mette a costruire da solo, i curiosi poi arrivano sempre e qualcuno si unisce all'opera (i paralleli biblici hanno sempre un certo fascino).

 

p.s.: e leggitelo un libro, anche se non ci credo che non ne leggi!


Messaggio modificato da Aster, 19 novembre 2020 - 12:30


#6 naxil

naxil

    Iniziato

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 55 messaggi

Inviato 20 novembre 2020 - 05:29

Ciao. Sono registrato da secoli qui ma non ho mai scritto moltissimo.. meglio che inizio. Premetto che sono vecchietto... Ho internet dal 98 quando il mio comune accese il provider "gratuito" a 28.8. bestemmie per le bollette a parte dai miei genitori, mi ricordo MySpace, uddio l esperienza italica era mozzata da un bandwidth di 3kbyte/sec (eh sì questa era la velocità su win95) ma sinceramente anni dopo quando uscì facebook e il resto, dentro di me pensavo : "mah che ci sarà di nuovo, le foto potevo già mandarle, messaggiare già potevo in MilleMila maniere...". Ma non capivo che stavano uccidendo un modo di navigare. Eh sì al tempo di Netscape non si dava il proprio nome/cognome su internet. La privacy non era affidata ad una VPN ma al nostro cervello. Ogni sessione di navigazione era una scoperta e nei vari server irc ci si conosceva si, ma attraverso un nick. Scusate forse la sparo grossa, ma un po' quella vecchia sensazione la provo quando avvio Tor. Per me i siti social, dove il prodotto sei tu, sono spinte dalle grosse agenzie di servizi (segreti e non) che oltre alla pecunia, sono sicuramente spinti da bramosia di controllo quindi c'è poco da dire...
Esiste un canale whatsapp o telegram di phantomcastle... Posso entrare???
Ciao

Messaggio modificato da naxil, 20 novembre 2020 - 05:31


#7 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 20 novembre 2020 - 11:39

ciao Naxil! so che esiste ma... e se invece usassimo questo di canale? ;)

già essere in 3 è un miracolo!!



#8 naxil

naxil

    Iniziato

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 55 messaggi

Inviato 20 novembre 2020 - 03:15

Senti ma di quello che avevo scritto? Così si va ot. Cmq mi é piaciuto il ragionamento che hai fatto, per questo avevo risposto. Perché non ci troviamo su telegram? Potremmo aprire li un Chan con chat.

#9 Gassosa

Gassosa

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 10 messaggi
  • LuogoItalia, da qualche parte.

Inviato 20 novembre 2020 - 04:23

 

inizio a specificare che ti parlo da stronzetto della gen z.

ho iniziato a frequentare internet nel 2015, addirittura ancora prima in realtà avevo un account facebook, lo frequentavo abbastanza, in realtà stavo letteralmente lì solo per giocare a dragon city. yes.

 

ma poi ho sentito l'esigenza di iniziare a cercare, di cazzeggiare con google, e la prima cosa che sono mai andato a cercare erano i trucchi per gta liberty city stories per psp. ero un bambino e mi accontentavo con poco, ah, bei tempi. vabbè la faccio corta che credo che stia andando troppo fuori contesto. passano gli anni e fortunatamente cambio di mentalità ed inizio ad utilizzare instagram effettivamente come tutti. pubblico foto, storie etc. (ultimamente ho tolto tutto perchè tipo nulla mi rappresentava), facebook ormai l'ho abbandonato e twitter mai usato; l'avevo sempre etichettato come il luogo per i falsi intellettuali, sai com'è quei c***o di tweet da "160 caratteri" (e non) con quell'ortografia così perfetta e quel font così moderno e chi avrebbe mai le palle o la voglia di criticarlo.

 

ora; perchè sono qui a caso in un forum, insomma, la prima ed unica volta che abbia mai avuto un approccio con esso sarà stato tempo fa per guardarmi illegalmente gli episodi di detective conan quindi perchè sono qui?

beh nostalgia. ho iniziato a sentire nostalgia per il passato, quel passato che però non avevo mai vissuto; conoscendo già cloro su youtube e scoprendo il suo sito mi sono iscritto a questo forum ed ho voluto anche pubblicare qualcosa. ma alla fin fine si, ho fatto qualcosina ma nessuno sembrava vivo e quindi ho smesso di darci un occhiata.

ho segnato il forum nella barra dei preferiti così che non me ne sarei dimenticato praticamente dell'esistenza.

 

ora. a che c***o è servito tutto sto papiro fuori contesto, credo per specificare il fatto che ci sono nato nel mondo dei social di oggi e lo vivo appieno, in tutto e per tutto, e vedendo quello che hai scritto mi hai fatto rendere conto di effettivamente dove mi sto trovando.

la sintetizzazione del lessico e la mancanza di argomenti ed argomentazioni che non rispecchiano le nostre idee non ci ha reso altro che pigri.

ed è un male e lo capisco perfettamente; ma a noi (e per noi intendo la mia generazione) ci sta bene così. ci siamo nati con ciò e non troviamo un senso tornare in dietro perchè non ci interessa "complicarci" le cose.

vallo a beccare quel cretino che invece di dire "che c***o stai dicendo s*****o ti fucilo la famiglia" scrive una critica con argomentazioni varie; e che non ci conviene, non trarremmo apparentemente nessun beneficio nel spostarci in queste cose "lente" e difficili da orientarsi, stiamo comodi così.

 

ringrazio la mia nostalgia per avermi postato in questo forum; mi piace sentire opinioni ,diverse o non, possono cambiare completamente, aggiungere o anche rimuovere qualcosa al tuo pensiero, un po' come leggere un libro, come se ne avessi mai letto uno poi.

 

secondo me, caro Gassosa, stai avanti più di quel che credi.

e secondo me, caro Gassosa, se ci fossero più Generazione Z (che da buon '92 per me sarà sempre un nome che parla di Dragon Ball) come te, ci sarebbe un futuro migliore.

 

Comunque, caro Gassosa (questa formula mi piace), se ti fa piacere ripopolare il vecchio mondo che ammette più di 160 caratteri, e contestualmente crearne uno nuovo dove l'hashtag non fa il monaco, siamo lieti di accoglierti. C'è un castello qua, siamo in due, cominciamo a ristrutturarlo come San Francesco, che prende e si mette a costruire da solo, i curiosi poi arrivano sempre e qualcuno si unisce all'opera (i paralleli biblici hanno sempre un certo fascino).

 

p.s.: e leggitelo un libro, anche se non ci credo che non ne leggi!

 

eeeh non so, credo che nessuno sia più interessato a cose del genere e poi cosa potremmo mai fare per riportare in vita questo forum...

io sarei disposto a fare qualcosa ma non ne sono sicuro che arriveremo da qualche parte

p.s. comunque no ne avrò letti 2 al massimo il resto solo manga :3


Gassosa.


#10 naxil

naxil

    Iniziato

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 55 messaggi

Inviato 20 novembre 2020 - 07:15

@Gassosa ma perché non ci troviamo su telegram chiacchieriamo un po

#11 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 21 novembre 2020 - 09:26

Senti ma di quello che avevo scritto? Così si va ot. Cmq mi é piaciuto il ragionamento che hai fatto, per questo avevo risposto. Perché non ci troviamo su telegram? Potremmo aprire li un Chan con chat.

 

ho letto tutto quello che hai scritto, non ho sentito la necessità di rispondere perchè condivido in pieno!

Tranne telegram, ma è una mia opinione. mi piacerebbe revitalizzare un sistema di comunicazione diverso, più esteso, come questo. E' meno immediato, ma più costruttivo, SECONDO ME.

 

E' la mia idea, a chi fa piacere aderisca ma se preferisci chattare su telegram fai pure ovviamente ^.^



#12 Aster

Aster

    Novizietto

  • Members
  • Stelletta
  • 11 messaggi

Inviato 21 novembre 2020 - 09:31

 

 

inizio a specificare che ti parlo da stronzetto della gen z.

ho iniziato a frequentare internet nel 2015, addirittura ancora prima in realtà avevo un account facebook, lo frequentavo abbastanza, in realtà stavo letteralmente lì solo per giocare a dragon city. yes.

 

ma poi ho sentito l'esigenza di iniziare a cercare, di cazzeggiare con google, e la prima cosa che sono mai andato a cercare erano i trucchi per gta liberty city stories per psp. ero un bambino e mi accontentavo con poco, ah, bei tempi. vabbè la faccio corta che credo che stia andando troppo fuori contesto. passano gli anni e fortunatamente cambio di mentalità ed inizio ad utilizzare instagram effettivamente come tutti. pubblico foto, storie etc. (ultimamente ho tolto tutto perchè tipo nulla mi rappresentava), facebook ormai l'ho abbandonato e twitter mai usato; l'avevo sempre etichettato come il luogo per i falsi intellettuali, sai com'è quei c***o di tweet da "160 caratteri" (e non) con quell'ortografia così perfetta e quel font così moderno e chi avrebbe mai le palle o la voglia di criticarlo.

 

ora; perchè sono qui a caso in un forum, insomma, la prima ed unica volta che abbia mai avuto un approccio con esso sarà stato tempo fa per guardarmi illegalmente gli episodi di detective conan quindi perchè sono qui?

beh nostalgia. ho iniziato a sentire nostalgia per il passato, quel passato che però non avevo mai vissuto; conoscendo già cloro su youtube e scoprendo il suo sito mi sono iscritto a questo forum ed ho voluto anche pubblicare qualcosa. ma alla fin fine si, ho fatto qualcosina ma nessuno sembrava vivo e quindi ho smesso di darci un occhiata.

ho segnato il forum nella barra dei preferiti così che non me ne sarei dimenticato praticamente dell'esistenza.

 

ora. a che c***o è servito tutto sto papiro fuori contesto, credo per specificare il fatto che ci sono nato nel mondo dei social di oggi e lo vivo appieno, in tutto e per tutto, e vedendo quello che hai scritto mi hai fatto rendere conto di effettivamente dove mi sto trovando.

la sintetizzazione del lessico e la mancanza di argomenti ed argomentazioni che non rispecchiano le nostre idee non ci ha reso altro che pigri.

ed è un male e lo capisco perfettamente; ma a noi (e per noi intendo la mia generazione) ci sta bene così. ci siamo nati con ciò e non troviamo un senso tornare in dietro perchè non ci interessa "complicarci" le cose.

vallo a beccare quel cretino che invece di dire "che c***o stai dicendo s*****o ti fucilo la famiglia" scrive una critica con argomentazioni varie; e che non ci conviene, non trarremmo apparentemente nessun beneficio nel spostarci in queste cose "lente" e difficili da orientarsi, stiamo comodi così.

 

ringrazio la mia nostalgia per avermi postato in questo forum; mi piace sentire opinioni ,diverse o non, possono cambiare completamente, aggiungere o anche rimuovere qualcosa al tuo pensiero, un po' come leggere un libro, come se ne avessi mai letto uno poi.

 

secondo me, caro Gassosa, stai avanti più di quel che credi.

e secondo me, caro Gassosa, se ci fossero più Generazione Z (che da buon '92 per me sarà sempre un nome che parla di Dragon Ball) come te, ci sarebbe un futuro migliore.

 

Comunque, caro Gassosa (questa formula mi piace), se ti fa piacere ripopolare il vecchio mondo che ammette più di 160 caratteri, e contestualmente crearne uno nuovo dove l'hashtag non fa il monaco, siamo lieti di accoglierti. C'è un castello qua, siamo in due, cominciamo a ristrutturarlo come San Francesco, che prende e si mette a costruire da solo, i curiosi poi arrivano sempre e qualcuno si unisce all'opera (i paralleli biblici hanno sempre un certo fascino).

 

p.s.: e leggitelo un libro, anche se non ci credo che non ne leggi!

 

eeeh non so, credo che nessuno sia più interessato a cose del genere e poi cosa potremmo mai fare per riportare in vita questo forum...

io sarei disposto a fare qualcosa ma non ne sono sicuro che arriveremo da qualche parte

p.s. comunque no ne avrò letti 2 al massimo il resto solo manga :3

 

sai che c'è? che se uno insegue solo i risultati certi non fa quasi niente, qua di certo c'è solo che prima o poi ce ne torniamo al creatore.

preferisco seguire emozioni, idee, tensioni in sostanza, più che risultati. Della serie che neanche io so se si arriva da qualche parte, ma so che provarci è già un buon risultato!

Già solo che sono due giorni che entro qui e trovo nuove risposte mi sento felice!! Questo, per me, è già un risultato :)

 

Non è nostalgia, non si torna indietro con la macchina del tempo.

Si va avanti, e secondo me questo strumento è più funzionale al dialogo di un certo tipo rispetto alle chat istantanee.

Se voglio chiedere a un amico lontano come sta, o un'informazione tecnica, gli scrivo su whatsapp, lo chiamo.

Se voglio parlare di filosofia con un amico lontano, o con più amici lontani, preferisco farlo qui, non su telegram.

Se voglio scambiarmi opinioni, idem.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi