Vai al contenuto


Foto
- - - - -

Ma quanto è fair il Fair Use


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 Kelo

Kelo

    Ragnarok Totale

  • RPG Maker Team
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5413 messaggi

Inviato 21 agosto 2015 - 09:06

Buongiorno! La questione che propongo è la seguente.

Pongo l'esempio "Youtube" perchè è il più eclatante, ma penso ci siano diversi paralleli. Qualche anno fa Youtube basava la selezione dei contenuti seguendo la regola del "Fair Use", per quanto riguarda il contenuto di terze parti nel proprio video. In parole povere, la piattaforma permetteva di inserire contenuto di terze parti in modo moderato anche senza permessi. Non potevi mettere i film interi, ma se stai recensendo un film potevi mostrare uno spezzone anche di venti secondi per documentare ciò che stavi dicendo.

Ora non funziona più così, ora è necessario avere il permesso (cosa parecchio impossibile) per poter mostrare spezzoni di film. In realtà c'è un insieme di regole che ne gestisce l'utilizzo, ma di fatto se inserisci scene più lunghe di pochi secondi ti cancellano il video senza molti problemi.

La domanda che mi pongo io e di cui ho già discusso con altri TPCiani, non era "più bello" prima? Mi spiego: il sistema attuale è quello, e  quindi è giusto che vada rispettato, ma a me fa parecchio schifo. E' un sistema che sta dalla parte opposta dell'utente, o meglio, sta dalla parte delle brutte produzioni (e dopo spiego perchè sta dalla parte slo di quelle brutte), che se vuole documentarsi per vedere un film deve per forza guardare le fonti ufficiali per vedere trailer e altro: sta di fatto che queste fonti sono ovviamente di parte. E' vero, si può fare una recensione anche senza intermezzi video e audio, ma di sicuro perdono molto in efficacia: se la critica che uno vuole fare ad un film è sulla lentezza di esso, può dire che è lento oppure può fare vedere una scena lentissima. Di sicuro è il secondo metodo che ti convince del fatto che lo sia.

 

Inoltre fino a qui ho dato per scontato che il video sia una recensione negativa, e questo nuovo sistema protegge le brutte produzioni (in quanto le recensioni negative sono inefficaci o cancellate proprio del tutto). E se fosse una recensione positiva?

Porto l'esempio di un film che non mi è piaciuto, così posso dar anche un po' più di forza al mio argomento: Avatar. Poniamo che a sostegno di una recensione positiva il recensore porti la ottima fotografia, ma faccia anche notare che è rimasto un po' deluso dalla banalità della trama. Senza sostegno visivo ne uscirebbe che è un film bello da vedere ma noioso. Ma se vedessi uno spezzone di fotografia, che magari non c'è nel trailer perchè troppo lungo: uno potrebbe anche innamorarsene e scegliere di vedere il film comunque. Potrebbe anche non farlo, vero, ma il motivo sarebbe la trama banale e il recensore non ha usato nessun sostegno visivo per dire che era banale.

Il nuovo sistema favorisce le brutte produzioni, che non possono essere recensite per bene, e penalizza quelle buone e soprattutto l'utente, che deve necessariamente documentarsi da fonti faziose.

Che ne pensate?

Scusatemi l'italiano ballerino, magari stasera lo sistemo un po' meglio.
 


NlzcgAi.png


Anche su: ZSmdzv6.png 200px-Deviantart_logo_normal.png


#2 Dark Sky

Dark Sky

    Blablabla Mr. Freeman

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4631 messaggi

Inviato 21 agosto 2015 - 07:48

Per me è giusto, nel senso che il copyright è il copyright.

 

Se io autore e/o produttore decido che le fonti del mio film/libro/canzone debbano essere mostrate e/o distribuite solo da me o da chi ne fa le veci, allora così deve essere, non sei tu youtuber o chi per te a far vedere spezzoni o far sentire la mia canzone senza il mio permesso.

 

Se tu vuoi recensirlo fai pure, ne hai tutto il diritto, parlane bene o male, è la tua opinione e grazie a Dio puoi ancora esprimerla.

Però non puoi farlo utilizzando immagini non concesse da me, se vuoi documentarti su vari spezzoni del film, li distribuisco io, dico io ai vari programmi in tv che scene mandare in onda, decido io cosa conterrà il trailer e nessun'altro.

 

insomma, dal punto di vista del consumatore è di certo una bastardata, ma dal punto di vista del produttore è la cosa migliore, visto che comunque il prodotto è mio, decido io se commerializzarlo, quindi decido anche come commercializzarlo, se tu lo vuoi vedere/leggere/ascoltare è una tua scelta, ma lo farai in base alle informazioni che ti darò io, non grazie a quelle che ti daranno altri.

 

Puoi basarti sulle opinioni degli altri se vuoi, ma se vuoi vederlo devi venire direttamente da me... questo è all'incirca il senso della legge sul copyright, personalmente trovo sia dannatamente giusto.


Messaggio modificato da Dark Sky, 21 agosto 2015 - 07:49

La saggezza in una Lasagna

A nessuno importa se sei casual o no. Chi vuole sottolineare la differenza tra casual e vero gamer è solo uno che vuole sentirsi importante nella sua insignificanza, quindi la prossima volta che accade sfottiamoli tutti

 
La promessa di Bertaccio

All'ultimo gioco se non so la parola dirò la cipolla. LO GIURO.


Dark-Sky-.png
vtx380c1k6.png ukai3rwh94.png fnvz61xotq.png

DarkSkyHD.jpg
Anime-Planet.com - anime | manga | reviews

whenwhensx1.png
Clicca sull'immagine e prova ora la demo!!
che purtroppo rimarrà solo una demo... mi sa che qualcuno sarà anche contento (XD)... era partito male e non poteva continuare bene... beh magari un giorno... chissà... le idee c'erano, e anche buone.

#3 Kelo

Kelo

    Ragnarok Totale

  • RPG Maker Team
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5413 messaggi

Inviato 24 agosto 2015 - 01:32

Per me è giusto, nel senso che il copyright è il copyright.
 
Se io autore e/o produttore decido che le fonti del mio film/libro/canzone debbano essere mostrate e/o distribuite solo da me o da chi ne fa le veci, allora così deve essere, non sei tu youtuber o chi per te a far vedere spezzoni o far sentire la mia canzone senza il mio permesso.
 
Se tu vuoi recensirlo fai pure, ne hai tutto il diritto, parlane bene o male, è la tua opinione e grazie a Dio puoi ancora esprimerla.
Però non puoi farlo utilizzando immagini non concesse da me, se vuoi documentarti su vari spezzoni del film, li distribuisco io, dico io ai vari programmi in tv che scene mandare in onda, decido io cosa conterrà il trailer e nessun'altro.

 
Questa cosa mi sembra una cosa parecchio "è così perchè è così". Cioè, non stai dicendo perchè è giusto così, stai dicendo che è così. Ed è vero, lo è così. E a me sembra una cosa a danno di tutti perchè la situazione "dico io ai vari programmi in tv che scene mandare in onda." non può succedere se con persone che non usino come mezzo la TV, e in particolare il pubblico giovane usa sempre meno la televisione.
 

insomma, dal punto di vista del consumatore è di certo una bastardata, ma dal punto di vista del produttore è la cosa migliore, visto che comunque il prodotto è mio, decido io se commerializzarlo, quindi decido anche come commercializzarlo, se tu lo vuoi vedere/leggere/ascoltare è una tua scelta, ma lo farai in base alle informazioni che ti darò io, non grazie a quelle che ti daranno altri.


Poniamo che sia vero che sia la cosa migliore per il produttore (e non è così per i motivi sopra, moltissimi produttori si sono lamentati di questa cosa). A mio parere non sarebbe giusto comunque: la scelta è far pendere l'ago della bilancia verso il consumatore o verso il produttore. Il Fair Use aiuta i consumatori e l'assenza di esso aiuta i produttori. A mio parere non c'è nemmeno il dubbio su cosa sia più giusto tra i due: i consumatori sono molti di più dei produttori, il consumatore è la parte pagante, quella che usfruisce del servizio.
 

Puoi basarti sulle opinioni degli altri se vuoi, ma se vuoi vederlo devi venire direttamente da me... questo è all'incirca il senso della legge sul copyright, personalmente trovo sia dannatamente giusto.


No, il senso della legge sul copyright (sulla quale sono d'accordo, ci mancherebbe che non ci sia il copyright) è proprio tuttaltro. Il senso è di riconoscere la paternità intellettuale del prodotto al suo creatore e di riconoscergli tutti gli introiti dovuti. Cosa che il Fair Use di sicuro non vieta.


NlzcgAi.png


Anche su: ZSmdzv6.png 200px-Deviantart_logo_normal.png





0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 visitatori, 0 utenti anonimi